Politiche Attive Per IlLavoro

Politiche Attive

Scopri con noi le "Politiche Attive del Lavoro": le iniziative messe in campo dalle istituzioni, nazionali e locali, che promuovono l'occupazione e l'inserimento lavorativo e possono aiutarti a trovare il tuo prossimo lavoro.

Manpower sostiene il percorso di ricerca del lavoro sia per le persone al primo impiego, perché in possesso di conoscenze e competenze non in linea con le richieste di mercato, sia per i lavoratori che hanno perso improvvisamente il lavoro e necessitano di un aiuto nella riqualificazione ed un sostegno nel cambiamento.

Servizi Politiche attive per il lavoro

I servizi sono completamente gratuiti e finalizzati al collocamento/ricollocamento delle persone.Scopriamoli insieme:

  • Accompagnamento al lavoro:
    • Orientamento
    • Bilancio delle Competenze
  • Scouting occupazionale
  • Tirocinio e Work Experience
  • Formazione professionale
  • Placement

A chi sono rivolti i servizi delle Politiche attive per il lavoro

I servizi sono rivolti a varie categorie di lavoratori tra le quali:

  • Lavoratori svantaggiati ai sensi del regolamento UE 800/2009: giovani disoccupati da più di sei mesi, disoccupati adulti da più di 12 mesi, donne in reinserimento lavorativo, immigrati, lavoratori in mobilità, disoccupati over 50
  • Lavoratori che sono sospesi dal lavoro: CIG in deroga, CIG Straordinaria o Procedura concorsuale
  • Lavoratori in mobilità: in deroga, ordinaria ex L.223/91 L. 236/93

Scopri le iniziative "Politiche Attive" disponibili:

Garanzia Giovani

Il Piano Youth Guarantee promosso dall'Unione Europea prevede una serie di iniziative volte a favorire l'occupazione giovanile attraverso l’offerta di esperienze qualificanti di formazione e/o tirocinio o la proposta di opportunità di inserimento lavorativo entro 4 mesi dall’inizio del periodo di disoccupazione o dal termine degli studi.

A chi si rivolge?

Giovani nella fascia di età 15 -24 anni (prioritari) e giovani nella fascia età 25 – 29 anni inoccupati o disoccupati.

Cosa prevede il programma?

Le iniziative proposte ai giovani prevedono:

  • Servizio di informazione, accoglienza e presa in carico del giovane
  • Colloqui di consulenza orientativa: definizione del percorso individuale di aiuto all’inserimento lavorativo, informazione sul mercato del lavoro territoriale, valutazione dei fabbisogni del giovane
  • Orientamento specialistico: formulazione degli obiettivi del progetto di inserimento lavorativo, approfondimento e valorizzazione del percorso di formazione e di competenze acquisite dal giovane.
  • Formazione mirata all’inserimento lavorativo: in risposta ai fabbisogni identificati dalle aziende territoriali vengono proposti corsi di formazione mirati a fornire le competenze necessarie a facilitare l’inserimento lavorativo dei giovani
  • Reinserimento in percorsi formativi
  • Accompagnamento al lavoro: scouting delle opportunità professionali, stesura del cv, preparazione ai colloqui
  • Proposte di inserimenti in azienda con contratti di apprendistato
  • Proposte di inserimenti in azienda in tirocinio
  • Sostegno ad un progetto di autoimprenditorialità: formazione e assistenza per stesura business plan, all’accesso al credito, supporto allo start up

Come partecipare al programma?

Ogni Regione definisce procedure e modalità operative, soggetti coinvolti e tempistiche di avvio ed attuazione del progetto.
Manpower, nelle Regioni in cui previsto dalla normativa, è soggetto accreditato o in fase di accreditamento per l’erogazione dei servizi descritti ed è in grado di operare nelle Regioni attraverso la rete di filiali e di operatori specializzati e dislocati su tutto il territorio, conoscendo le esigenze del mercato del lavoro locale ed essendo punto di riferimento per tutti i giovani che desiderino inserirsi in un progetto di aiuto concreto allo sviluppo del proprio potenziale e del proprio futuro professionale.
Se sei interessato a cogliere quest’opportunità totalmente gratuita, visita il sito ufficiale della Garanzia Giovani Garanzia Giovani da cui potrai aderire al programma registrandoti al portale nazionale o al portale regionale ove previsto (come da specifiche che trovi sul sito).

Assegno di Ricollocazione

L'assegno di ricollocazione è uno strumento di politica attiva dedicato alle persone disoccupate per aiutarle nella ricerca di un nuovo lavoro, offrendo loro un servizio personalizzato ed intensivo di assistenza alla ricollocazione che può essere erogato da operatori pubblici e privati autorizzati.
Può richiedere l’assegno una persona disoccupata che sia titolare di Naspi (nuova assicurazione sociale per l'impiego) da almeno 4 mesi.

La richiesta può essere effettuata attraverso il sistema informativo unitario del portale ANPAL (www.anpal.gov.it).Nella richiesta si dovrà indicare anche l’operatore prescelto per l’erogazione dei servizi.

Gli operatori che possono erogare la misura sono i centri per l'impiego indicati dalle Regioni e i soggetti accreditati a livello nazionale e regionale alle politiche per il lavoro.
Il rilascio avverrà da parte del Centro per L’Impiego del domicilio del percettore Naspi, sempre attraverso il sistema informativo unitario.

In sintesi i servizi previsti dalla misura sono i seguenti:

  • Assistenza alla persona e tutoraggio, attraverso l’affiancamento da parte di un tutor dell’operatore
  • Ricerca intensiva di opportunità occupazionali, mediante un programma strutturato di ricerca di una nuova occupazione.

Il servizio ha durata di 6 mesi, prorogabile per altri 6.

L'ammontare dell'assegno per il servizio di assistenza alla ricollocazione, che viene erogato all’ente a risultato occupazionale raggiunto, è legato a:

  • livello di occupabilità della persona, quindi, maggiore è la sua distanza dal mercato del lavoro, maggiore sarà l'assegno e quindi più intenso il sostegno per reinserirsi.
  • tipo di contratto ottenuto per la persona.

Quindi In base all’art.23 D.Lgs.150/15 ,la normativa prevede:

  • l’affiancamento di un tutor al destinatario dell’Assegno;
  • un programma di ricerca intensiva della nuova occupazione, con eventuale percorso di riqualificazione professionale mirata a sbocchi occupazionali esistenti nell’area stessa;
  • l’impegno del destinatario dell’AdR a svolgere le attività concordate con il tutor e di accettare una offerta di lavoro congrua. Un eventuale rifiuto ingiustificato farà scattare dei meccanismi di graduale riduzione delle misure di sostegno al reddito (cosiddetti "meccanismi di condizionalità")
  • la sospensione del servizio nel caso di assunzione in prova o a termine, con eventuale ripresa del servizio stesso dopo l’eventuale conclusione del rapporto di lavoro.
  • una sola possibilità di cambiare l'ente che eroga il servizio di assistenza, fino a quando non viene proposta l'offerta di lavoro

Per valutare l’efficacia di questo nuovo strumento nazionale di politica attiva, ANPAL, in accordo con le regioni, ha avviato una sperimentazione che interesserà un campione di 30.000 soggetti da cui si dovrebbe arrivare acoinvolgere concretamente nell’assegno di ricollocazione 10.000 destinatari.
I soggetti coinvolti verranno informati da apposita comunicazione inviata da ANPAL a mezzo mail, messaggio al cellulare o lettera raccomandata.
Una volta ricevuta la comunicazione, il beneficiario entra nel portale di ANPAL ed alla voce assegno di ricollocazione può cominciare ad inserire la domanda seguendo le indicazioni suggerite dal sistema.

Al termine della sperimentazione lo strumento entrerà a regime e tutti i potenziali destinatari potranno richiederlo.

Filiali

assegnoricollocazione

Regione Lazio

POR Lazio Programmazione 2014-2020

Crescita dell’adattabilità dei lavoratori attraverso la formazione continua  

Manpower: Contratto di Ricollocazione per le donne con figli minori

Manpower, Ente Accreditato per i Servizi per il Lavoro, ha aderito all’Avviso Pubblico della Regione Lazio "Candidatura per i servizi del Contratto di ricollocazione per le donne con figli minori"; tale avviso offre una nuova opportunità per le donne residenti nel Lazio e con almeno un figlio minore di 6 anni che sono rimaste senza lavoro.

L’attività svolta da Manpower avrà l’obiettivo di favorire l’occupazione delle destinatarie che si candideranno attraverso due tipologie di percorsi personalizzati:

  • Accompagnamento al lavoro subordinato (da 36 a 93 ore)
  • Accompagnamento al lavoro autonomo (da 36 a 76 ore)

Propedeutico ad entrambi i percorsi è previsto un servizio di orientamento specialistico da svolgersi in modalità individuale della durata di 24 ore.

Di seguito i principali servizi offerti dai professionisti di Manpower Group:

  • Orientamento Specialistico: analisi dei bisogni delle candidate, formulazione e definizione degli obiettivi da raggiungere. Ricostruzione della storia personale con particolare riferimento all’apprendimento della storia formativa e lavorativa pregressa. Messa a punto di un progetto personale fondato sulla valorizzazione delle risorse personali.
  • Career Counseling: utilizzo di tecniche sia di coaching che di counseling per supportare le donne a prendere decisioni per il loro sviluppo professionale. Supporto nel rendere più efficaci vari strumenti quali: curriculum vitae, lettere di accompagnamento, profilo Linkedin, utilizzo dei social media per la ricerca del lavoro.
  • Azioni di ricerca attiva del lavoro: supporto concreto nella ricerca attiva del lavoro, organizzazione della ricerca con strumenti adeguati.
loghi regione lazio

Per maggiori dettagli potete accedere all’Avviso della Regione Lazio attraverso il seguente link:

Per maggiori dettagli potete accedere all’Avviso della Regione Lazio attraverso il seguente link:

Ricollocazione Donne con Figli Minori

Regione Veneto

GARANZIA GIOVANI DGR 677 TALENT FOR NEET
Se sei un ragazzo sotto i 29 anni, non impegnato in un'attività lavorativa né inserito in un regolare corso di studi (secondari, superiori o universitari) o di formazione e rientri quindi nei NEET (ovvero Not in Education, Employment or Training) Manpower ti invita ad iscriviti a Garanzia Giovani Veneto, il progetto con cui cerchiamo di offrire un’opportunità ai giovani a livello regionale. Le opportunità potranno essere di formazione, di tirocinio, lavoro, calibrate sulle attitudini e le aspirazioni e la Domanda del mercato.
 
Una volta registrato a Garanzia Giovani tramite il sito di Cliclavoro Veneto, dovrai recarti presso uno Youth Corner (YC Manpower: Verona, Vicenza, Padova, Treviso, Venezia, Belluno e Rovigo) per completare l'adesione al programma, avere informazioni e incontrare consulenti specializzati in colloqui di orientamento personalizzati. Attraverso questi incontri potrai identificare attitudini e aspirazioni professionali sulla base delle quali ti verranno proposte le opportunità progettuali in avvio.
 
GARANZIA ADULTI DGR 681
Manpower, aderendo alla promozione del Bando regionale di Garanzia Adulti, realizza in ogni provincia interventi sperimentali, attuando servizi e misure tempestive ed efficaci a sostegno dell’occupazione dei lavoratori over 50. In linea con le buone pratiche europee, gli interventi sono finalizzati a contrastare la disoccupazione in età matura (lavoratori adulti): lavoratori over 50 e con un’anzianità di disoccupazione uguale o superiore a 12 mesi. 
 
La sperimentazione si realizza in 3 fasi:
 
I lavoratori destinatari devono contestualmente soddisfare le seguenti caratteristiche:
di età uguale o superiore a 50 anni e fino a 67, o comunque fino al raggiungimento dell’età pensionabile;
possedere un’anzianità di disoccupazione uguale o superiore a 12 mesi;
essere residenti o domiciliati in Veneto;
essere iscritti ad un CPI Veneto.
 
Per i destinatari dell’iniziativa che non percepiscono sostegno al reddito, in base all’ISEE è prevista l’erogazione di un’indennità oraria di partecipazione alle attività previste dalla Fase III (richiesta la frequenza del 100%) che varia dai 3 ai 6€ l’ora.
 
WORK EXPERIENCE
I progetti di Work Experience sono rivolti a tutti gli over 30, con l’obiettivo di realizzare interventi di avvicinamento al lavoro attraverso il TIROCINIO, quale strumento principale, e attraverso azioni di formazione ed Accompagnamento. Il tutto finalizzato all’INSERIMENTO LAVORATIVO.
E’ uno strumento esperienziale finalizzato a consentire ai candidati coinvolti di conoscere e sperimentare in modo concreto la realtà lavorativa attraverso una formazione professionale ed un addestramento pratico direttamente sul luogo di lavoro.
E’ un’opportunità riservata a tutti gli Over 30 disoccupati, inoccupati o non occupati anche di breve durata anche percettori di sostegni al reddito come ASPI, mini ASPI, NASPI, ASDI, ecc. 

Regione Emilia Romagna

Delibera di GR n. 467 del 4/04/2016 “Invito a presentare operazioni a supporto dei processi di innovazione e sviluppo – PO Fse 2014/2020 Obiettivo tematico 8 – Priorità di investimento 8.5”.

L’avviso finanzia percorsi di formazione continua per l’acquisizione di competenze necessarie per definire, implementare e valutare strategie di innovazione di prodotto/processo, organizzative e gestionali e azioni formative non corsuali finalizzate al trasferimento delle competenze acquisite nelle organizzazioni di lavoro.
Il bando chiude il 31 maggio 2016.

Regione Lombardia

Ad oggi sono accreditate 52 sedi su tutto il territorio regionale che erogano servizi a valere sui dispositivi finanziati dal Fondo Sociale Europeo con particolare riferimento alla Dote Unica Lavoro (DUL)

Ogni destinatario di DUL potrà rivolgersi ad una delle filiali accreditate per iniziare un percorso di ricollocazione personalizzato con l’erogazione di servizi di bilancio di competenze ed orientamento e con la possibilità di effettuare percorsi formativi con partner accreditati alla formazione.

Possono accedere a Dote Unica Lavoro (in possesso dei requisiti al momento della presentazione della domanda):

  • giovani disoccupati, residenti o domiciliati in Lombardia, dai 15 ai 29 anni compiuti, a condizione che abbiano precedentemente concluso o rinunciato ad una dote attivata a valere sull’Avviso Garanzia Giovani di cui al d.d.u.o. 9619 del 17/10/2014. Tale target può fruire direttamente di Dote Unica Lavoro esclusivamente per la fruizione, in fascia 4, di specifici Moduli Master Universitari di I e/o II livello;
  • disoccupati, residenti o domiciliati in Regione Lombardia, dai 30 anni compiuti in poi, indipendentemente dalla categoria professionale posseduta prima della perdita del lavoro, compresi – ove applicabile – i dirigenti:
  • in mobilità in deroga alla normativa vigente o che abbiano presentato domanda ad INPS;
  • iscritti o in attesa d’iscrizione nelle liste di mobilità ordinaria ex l. 223/91;
  • iscritti nelle liste di mobilità ordinaria ex l.236/93 licenziati al 30.12.2012;
  • percettori di indennità di disoccupazione (NASPI, ASpI, MINI Aspi, DISCOLL);
  • percettori di altre indennità;
  • non percettori d’indennità.

Per maggiori informazioni il link al sito di Regione Lombardia:

http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/servizi-e-informazioni/cittadini/lavoro-e-formazione-professionale/dote-unica-lavoro