Personal branding: la bio online è la nuova cover letter

Sezione: Orientamento
Data di pubblicazione:

Se un tempo la presentazione del candidato era affidata della cover letter che accompagnava il cv, oggi, con le enormi possibilità offerte dal web e l’evoluzione dei processi di candidatura sempre più basati sulle application online, per i recruiter è cambiata la modalità di approfondire le informazioni. Ormai il 94% delle aziende, soprattutto quando si tratta di realtà molto strutturate, in fase di selezione del personale fa largo uso della rete e dei social network in particolare, alla ricerca di indicazioni che possano restituire un profilo personale oltre che professionale: è una realtà da non ignorare al momento della candidatura a un’offerta di lavoro e che, con poche mosse, si può sfruttare come occasione per valorizzarsi al meglio. Per presentarsi oggi è importante scrivere una bio online, o personal brand statement, un breve profilo professionale da riportare sui nostri social network. In questo modo, durante la navigazione online, il selezionatore che voglia un quadro più completo del candidato troverà facilmente le informazioni necessarie per compiere una prima valutazione. Ma nella pratica come si realizza un personal brand statement efficace? Per te abbiamo quattro consigli: 1. utilizza una logica “tridimensionale”. Non limitarti a descrivere la tua attività, per essere certo che la bio funzioni rispondi a queste tre domande: - chi sono? Riassumi i tuoi aspetti distintivi, i valori, gli skill. - Cosa faccio? Esplicita il tuo ruolo, le tue responsabilità e i tuoi professional achievement. - Cosa posso fare per te? Tenendo presente il settore a cui stai puntando, chiediti: quale valore aggiunto puoi portare all’azienda? Quali sono i tuoi obiettivi? 2. Scrivi con uno stile che ti rappresenti. Esiste un unico modo di scrivere un personal brand statement? No, il suo compito è aiutare il selezionatore a capire chi sei: uno stile creativo è perfetto per settori in cui la fantasia è una caratteristica richiesta (es. grafica), uno stile più rigoroso per ruoli formali. 3. Ricorda di essere breve. Online la sintesi è importantissima per invitare alla lettura: ora che hai selezionato cosa scrivere, riassumi tutto in 10 righe al massimo. Hai un sito web personale che ti rappresenta? Inserisci anche il link nella bio, il sito parlerà per te completando le informazioni che hai dovuto condensare in poche righe. 4. Sii coerente. Ora è il momento di postare il tuo personal brand statement sui tuoi social network: mantieni uniformità fra i vari profili, la coerenza aumenta la percezione di professionalità. Cerchi altri consigli per una ricerca di lavoro efficace? Leggi quali sono i primi tre passi da compiere e continua a seguirci!